Jackpot City Casinos

La Federazione Svizzera dei Casinò nomina nuovi presidenti

2 nouveaux présidents pour la Fédération Suisse des Casinos

La Federazione Svizzera dei Casinò ha recentemente assunto non solo un nuovo presidente ma anche un vicepresidente. La Federazione Svizzera dei Casinò saluta il Dr. Gerhard Pfister e Laurent Wehrli che assumono rispettivamente le posizioni. Pfister sostituisce il pionieristico Dr. Beat Vonlanthen.

La FSC ha espresso la sua gratitudine al dottor Vonlanthen per il suo enorme impegno nei confronti dell'industria del gioco svizzera, che includeva la sua supervisione sull'introduzione di un allora nuovo atto costitutivo del gioco che, in vigore in Svizzera sin dal 2019. Secondo questa legislazione, gli operatori dei casinò svizzeri sono stati autorizzati a fornire l'accesso al gioco d'azzardo online per la prima volta nella storia.

L'eredità del dottor Vonlanthen

Le nuove leggi che legalizzano il gioco d'azzardo online in Svizzera e allo stesso tempo vietano gli operatori stranieri sono entrate in vigore il 1° gennaio 2019, mentre i casinò senza licenza sono stati messi fuori legge dal 1° luglio. Si chiamava New Domestic Gaming Act ed è stata approvata dal voto pubblico nell’ estate del 2018.

Durante i primi sei mesi del 2019, il Consiglio federale compost da sette membri ha esaminato le domande di autorizzazione ai sensi della nuova legge. I permessi sono stati rilasciati agli operatori prima del 1° luglio dello stesso anno, quando sono entrate in vigore le misure di veto.

Cosa ha reso possibile la nuova legge

A partire dal 1° gennaio 2019, agli operatori autorizzati è stato consentito di iniziare a offrire ai giocatori svizzeri servizi di poker e roulette a condizione che rispettassero rigorosamente importi massimi.

Il limite alle quote di iscrizione singole per i tornei di poker è di CHF 200 per i tornei più piccoli e il limite per i pagamenti totali di iscrizione è fissato a un massimo di CHF 20 000. I limiti per le lotterie sono determinati dalle dimensioni dell'evento.

Queste leggi si applicano ugualmente sia ai casinò che alle lotterie e sono state messe in atto per ridurre il rischio di dipendenza dal gioco d'azzardo. Il Consiglio federale ha informato il pubblico che questo tipo di restrizioni esistono per proteggere i giocatori dagli effetti dannosi del gioco d'azzardo.

Secondo una ricerca governativa, nel 2018 i giocatori svizzeri hanno speso circa 250 milioni di franchi all'anno in allibratori e casinò stranieri non regolamentati.

Nominati altri membri del consiglio

Alla riunione, che si è tenuta presso il Casinò Lugano progettato da Achille Sfondrini, sono stati eletti altri otto membri del direttivo. Sono stati aggiunti presidenti quali Guido Egli del Grand Casino Luzern, Emanuel Stauffer del Casinò Lugano, il Dr. Christoph Thurnherr del Grand Casino Baden e Ueli Winzenried del Casino Bern e Neuchâtel.

Sono stati inoltre eletti il direttore generale del Casino Barrière de Montreux Jérôme Colin, il direttore del Casinò Mendrisio Michele Marinari, Dominik Racic del Casino Bad Ragaz e il vicepresidente del Grand Casino Basel Dr. Gert Thoenen.